Peter Greenaway e il cinema digitale

Sia nell’installazione del regista e videoartista Peter Greenaway, The Stairs 1 – Geneva (1994), installazione pubblica per le vie di Ginevra, che in On tralastion: I Giardini realizzata da Antoni Muntadas nel padiglione spagnolo alla Biennale di Venezia del 2005, «l’attenzione per il punto di vista e per il dispositivo di visione architettonico richiama l’esperienza precinematografica del panorama ottocentesco ma in un’ottica dichiaratamente postmediale»

[…]

Peter Greenaway affermò che nei suoi film si dovesse poter passeggiare come dentro un edificio progettato da Renzo Piano; «io passeggio, io scelgo i punti di vista, – aggiunse – però sono sempre all’interno di una visione d’autore» (da intervista a Giovanni Bogani).

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s