John Cage e i suoni non musicali

John Cage

John Cage (Los Angeles, 5 settembre 1912 – New York, 12 agosto 1992) è stato un compositore e scrittore statunitense. È una delle personalità più rilevanti e significative del Novecento. La sua opera è centrale nell’evoluzione della musica contemporanea.

Biografia su wikipedia>>

In questo periodo visita la camera anecoica dell’università di Harvard, una stanza insonorizzata ed acusticamente trattata, in cui poter “ascoltare il silenzio”. Cage invece riesce a sentire dei suoni, i suoni del suo corpo: il battito del cuore, il sangue in circolazione. Ciò che ne ricava è la consapevolezza dell’impossibilità del silenzio assoluto.

[…]

Negli anni cinquanta diventa pioniere degli Happening. Sono degli incontri basati sull’unione delle arti-musica, danza, poesia, teatro, arti visive, secondo una idea antidogmatica e libertaria di arte. Gli spettatori assumono un ruolo attivo nelle performance. L’intento è di unire arte e vita, rivendicando l’intrinseca artisticità dei gesti più comuni ed elementari e promuovendo lo sconfinamento dell’atto creativo nel flusso della vita quotidiana. Al posto del concerto c’è uno spazio esecutivo concepito teatralmente e composto di mezzi misti, uno solo dei quali è la musica.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s